come attrarre oppostunità

Come attrarre le opportunità

Pubblicato il

Ti sembra di non riuscire ad attrarre le opportunità che vorresti? Quel lavoro, quel partner, quel qualcosa che non sai neanche come definire, ma che sembra sfuggirti? Ti senti in un periodo stagnante? E’ il momento di scoprire come si fa ad attrarre (e cogliere) le opportunità.

In questo post cercheremo di andare al cuore della questione. Ma, per farlo ci vuole una piccola premessa.

Se affrontassimo il discorso da uno degli approcci classici, come ad esempio una certa corrente motivazionale, ora dovrei dirti che dipende tutto da te, che dovresti alzare il sedere dal divano, uscire dalla tua zona di confort, conoscere persone nuove e, soprattutto, circondarti di persone di successo. Perché dicono, ad esempio, che il tuo reddito è pari alla media di quello delle 5 persone che frequenti di più, quindi dovresti circondarti di gente che “ce l’ha fatta” o “ce la sta comunque facendo più di te” nel campo di tuo interesse, così da cogliere inconsciamente il loro modo di fare e facilitare il tuo “successo”, quale che sia, oltre che avere più facilmente accesso ai loro contatti. (questi presunti “amici” secondo questa logica non dovrebbero frequentarti, in quanto meno “di successo” di loro ma lasciamo stare)

Dovrei poi fare una digressione dal sapore New Age sulla legge di attrazione, secondo cui “simile attira simile” e se pensi positivo, se trovi il lato buono in tutte le cose e magari ripeti affermazioni potenzianti, la tua energia positiva attrarrà più facilmente quello che desideri.

Ecco, tutte queste cose le puoi trovare scritte ovunque e, a seconda delle tue preferenze personali, dei tuoi credo o punti di vista, troverai alcuni di questi suggerimenti più sensati ed efficaci di altri.

Non ho intenzione di sprecare altre righe a ripetere quello che trovi in giro, ma preferisco darti alcuni strumenti e punti di riflessione che ti riportano a guardare la cosa dal tuo personale punto di vista, scoprendo magari quale sia, e con cui poi valutare i suggerimenti di cui sopra e quelli di cui è zeppa la rete secondo il tuo sentire, il tuo personale modo di attrarre opportunità.

Cominciamo.

Lo Strumento base: l’Ascolto di sé.

Tutti i punti a seguire vanno esplorati da uno spazio di ascolto profondo di te stesso. Questa è la base, le fasi sono solo un supporto. Fermati, ascolta il tuo respiro, calma la mente. Senti il tuo corpo, come reagisce ai tuoi pensieri e a quello che gli proponi in questo processo. Ma, soprattutto, fermati.

1 – Fare chiarezza (parte A)

Fondamentale fase iniziale di qualsiasi processo: chiarire al meglio tutto il possibile. Se si vuole andare da qualche parte bisogna sapere dove si vuole andare, con l’opportuno livello di dettaglio. E’ una cosa banale, a pensarci: se vuoi andare a Parigi a farti un giro, basta avere chiaro che vuoi andare proprio a Parigi e non qualche chilometro più in là, e le relative opportunità riguarderanno il mezzo di trasporto e una sistemazione in città. Se invece vuoi andare in un ristorante specifico di Parigi, dovrai sapere almeno come si chiama, o l’indirizzo, e trovare i mezzi per raggiungere quel punto specifico, trovare un tavolo libero e così via.

Così con i tuoi obiettivi: puoi avere obiettivi con livelli di dettaglio molto diversi, ad esempio un lavoro che ti lasci semplicemente del tempo libero o una posizione specifica in un’azienda specifica.

Fare chiarezza avrà fin da subito un effetto molto interessante sulla tua capacità di attrarre opportunità: evidenzierà gli automatismi di pensiero che impolverano i tuoi desideri. Questo argomento è troppo importante, ci dedicherò un post con alcune delle tecniche che uso per fare chiarezza (a breve un link qui).

Per ora soffermati su:

  • cosa vuoi ottenere. Nel dettaglio.
  • cosa significa veramente per te l’ottenere quella cosa. Non censurarti.
  • cosa senti dentro di te se ti immagini di averla ottenuta. Prenditi il tempo e annota sensazioni piacevoli o spiacevoli, pensieri, emozioni, ecc.

Se incontri qualche resistenza, sensazione negativa o altro, accoglila e entraci in confidenza.
Questi sono tutti aspetti che non favoriscono la tua capacità di attrarre opportunità. Se, ad esempio, temi qualche conseguenza nel raggiungere il tuo obiettivo, una parte di te non vorrà raggiungerlo e ti sembrerà inafferrabile. Se, al contrario, temi di non raggiungerlo, sei mosso da questa paura e la tua capacità di ascolto, di attesa e di pazienza che potrebbero essere necessarie saranno confuse.

Scoprirai che le resistenze hanno all’interno doni e ragioni, che già solo guardandole hanno meno potere su di te e che le credenze limitanti, gli autosabotaggi e ciò che ti impedisce di trovare la giusta chiarezza si possono esplorare facilmente e risolvere rapidamente.

1-b – A sostegno della chiarezza: circondati di bella gente e di belle cose. Anche dentro.

Non si tratta qui di circondarti di persone “di successo”, ma di persone che ami e di quelli che quando li vedi ti sembra di crescere. Di quelli che valorizzano le cose di te che ti piacciono, anziché farti sembrare più normali i tuoi difetti o vizi, perché condivisi. Cosa fanno nella vita non ci interessa qui, è importante come ti senti tu quando entrano nella tua.

E’ importante, importantissimo, rendere belli sia il tuo ambiente esteriore sia quello interiore. Bello si intende amorevoli ai sensi, per te. All’esterno è facile da immaginare, all’interno significa osservare con sguardo gentile i tuoi pensieri e scegliere di dare più spazio a quelli che ti supportano, incoraggiano, stimolano, e non alle critiche, ai giudizi e alle paranoie. Discorso lunghissimo, ma sono sicura che hai capito il concetto.

2 – Imparare a dire no. E sì.

Ammesso che ora tu abbia le idee chiare, è il momento di capire come si fa ad attrarre attivamente le opportunità in linea con il tuo obiettivo. E come il titolo di questo punto indica: si parte dal no.

Con la bussola della chiarezza in mano, bisogna saper scegliere le opportunità che arrivano continuamente a bussare alla nostra porta. Non sto scherzando, anche il tuo amico che ti invita a mangiare la milionesima pizza, o il compleanno di tua zia, o quella mail che sarebbe dovuta finire nello spam, potrebbero essere tutte opportunità. Se poi ti sei circondato di persone e cose stimolanti le opportunità arrivano in modo anche più evidente. Ma non è detto che siano tutte… le tue. Ricordati l’ascolto di te: a seconda di quale aspetto dell’intelligenza intuitiva hai più sviluppato ti sarà più facile valutare le opzioni con strumenti diversi, ma ricordati di usarli!

Se sai ascoltarti profondamente, al di là delle tue resistenze, la tua bussola interiore ti dirà con chiarezza che sì, questa pizza col tuo amico è un’ottima opportunità e no, quella proposta di lavoro non fa per te.

Ricordo anni fa, quando non ho ascoltato la mia bussola, ho colto un’opportunità apparentemente imperdibile e mi sono trovata a fare la stagista in una famosa azienda di Wall Street a New York, con il mio stomaco che gridava “no” da almeno due giorni. Volevo fare esperienza nella comunicazione visiva e dopo poche ore ho scoperto che non ci sarebbe mai stata alcuna possibilità del genere, ma si trattava di una carriera nelle pubbliche relazioni, partendo, cito testuale, dal “prenotare la limousine di Beyoncé”. Avevano cercato candidati nella mia scuola solo perché gli piaceva la gente creativa. Per qualcuno era un’opportunità imperdibile, solo che quel qualcuno non ero io. Salutare l’azienda dopo poche ore è stato difficile, con la mente che continuava a ripetermi quanto fossi pazza, ma il mio stomaco aveva ragione e il giorno dopo ho incontrato una persona fantastica con cui ho cominciato un’esperienza lavorativa a cui devo moltissimo.

E’ importante, quindi, ascoltare profondamente il tuo sé davanti alle opportunità che ti si presentano, e saperlo distinguere dalle sensazioni dovute alle tue credenze limitanti.

3 – Accogliere attivamente

Immaginiamo quindi che tu ora sappia con chiarezza cosa vuoi e quando dire no e sì. Adesso è il momento di attirare le opportunità a te. E’ come una danza che sta a metà tra stenderti sul divano e aspettare e correre come un topolino armato di biglietti da visita a tutti gli eventi di networking che puoi trovare. Una danza bellissima. Che passa ancora una volta dall’ascolto di te.

Permettiti di uscire dalla zona di confort, ma attraverso la curiosità e l’entusiasmo. Scegli di vivere ciò che stimola l’una o l’altro, e poi buttati, sempre con un occhio alla bussola interiore. Incontrerai persone straordinarie e opportunità inimmaginabili. Spesso, ti troverai a fare esperienze che non avresti neanche sognato. Perché sono loro che, in realtà, attraggono te.

4 – Fai sgranchire i tuoi talenti

Anche se in questo momento non stai facendo esattamente tutte le attività dei tuoi sogni, non c’è alcun motivo per conservare i tuoi talenti per il futuro. Applicali, allenali, falli uscire a giocare, generosamente.

Questo non solo ti renderà più preparato per le opportunità future, ma metterà in mostra ciò che sai fare, naturalmente, rendendoti più visibile.

5 – Tieni traccia dei tuoi successi, e onora quelli altrui

Tieni traccia di tutti i tuoi successi e conservali tutti insieme, in un quaderno, un foglio, una nota del cellualre, un blog.

Se qualcuno ti fa un complimento, scrivilo. Se hai raggiunto un piccolo o un grande successo, scrivilo. Se il complimento ti è arrivato via email, stampatelo. E’ importante per te onorare e ricordare i successi, le soddisfazioni, i passi positivi che si tendono spesso a dimenticare, occupati come siamo a guardare il futuro.

Stessa cosa per quanto riguarda gli altri: se qualcuno fa una cosa bella, diglielo. Se oggi ha uno sguardo luminoso, rispecchiaglielo. E’ così bello condividere e celebrare i successi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *